FRANCHI, Via al restyling in attesa del nuovo stadio

25.06.2019 11:45 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
Fonte: La Nazione
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
FRANCHI, Via al restyling in attesa del nuovo stadio

Spazio al tema legato al restyling dello stadio Franchi sulle pagine odierne de La Nazione: come sottolinea il quotidiano, la tragedia dello scorso anno, con il crollo del ponte Morandi di Genova ha cambiato completamente le prospettive a lungo termine di tutte le strutture realizzate in cemento armato. Quindi anche per il Franchi, monumento nazionale, si apre una nuova fase. Lo storico stadio del Campo di Marte, sia che si faccia il nuovo impianto nell’area Mercafir, sia che resti la casa della Fiorentina anche in futuro, dovrà, in ogni caso, essere preservato dall’usura: quasi completamente esposto agli agenti atmosferici da quando è stato costruito, nel 1932, beneficerebbe di una nuova pelle e di una tettoia, non solo per il comfort dei tifosi ma anche a protezione delle strutture che già in più parti mostrano i segni del tempo, nonostante le continue e costose manutenzioni. Su questo tema si stanno confrontando il sindaco Dario Nardella con il patron viola Rocco Commissso. Ne hanno parlato ieri, ma nei prossimi giorni sarà approfondita la questione anche a livello tecnico: Nardella non può aspettare troppo se intende rinnovare l’interesse pubblico della giunta per il nuovo stadio a Novoli. In ogni caso, la motivazione per ragioni di salute renderebbe meno stretti anche i vincoli che tutelano le parti monumentali del Franchi, in particolare le scale elicoidali, gli ingressi della tribuna realizzati secondo l’architettura razionalista dell’epoca e la torre di Maratona.