CASTRO/1, Inter, ti batto così. L'assenza di FR7...

15.12.2019 08:20 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
Fonte: La Gazzetta dello Sport
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
CASTRO/1, Inter, ti batto così. L'assenza di FR7...

Lunga intervista a Gaetano Castrovilli questa mattina su La Gazzetta dello Sport. Ecco le parole del numero 8 viola, questa sera tra i protagonisti della sfida del Franchi contro l'Inter: "Ribery? Sarà un’assenza pesante dentro e fuori dal campo. Se dovessi segnare una rete contro la squadra di Conte o in una delle gare in cui Franck non ci sarà la dedicherò a lui. Il mio momento? Ancora non riesco ad abituarmi a questa ondata di popolarità. A volte la gente per strada mi chiama ma io non rispondo perché mi sembra strano che qualcuno possa riconoscermi. Anzi, voglio scusarmi perché potrei anche passare per un presuntuoso. Io sono rimasto il vecchio Gaetano. Uno che fa il matto, che fa gli scherzi mentre passeggia con i cugini Luca e Domenico. E loro mi dicono: “Attento la gente cosa può pensare?” Devo controllarmi. Il primo regalo che ho fatto con il nuovo contratto? Ho regalato una casa a mamma Michela e a papà Mario al mio paese, a Minervino Murgia. È stata una sorpresa. Devo tutto alla mia famiglia. Il dribbling? Mi piace: a volte in allenamento vado a sfidare Ribery. Lui è un artista ma con me è dura. Come si batte l'Inter? Con la convinzione. E mettendo in campo più fame. Non sarà facile. Conte ha messo una cattiveria da paura dentro l’Inter. Chi toglierei ai nerazzurri? Troppo facile, Lautaro".