BOATENG, Pradè mi chiamò, disse: "Ti amo". Chiesa...

21.11.2019 09:15 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
Fonte: Corriere della Sera
BOATENG, Pradè mi chiamò, disse: "Ti amo". Chiesa...

Kevin-Prince Boateng si è raccontato al Corriere della Sera, soffermandosi anche sul suo approdo alla Fiorentina: "Stavo per avviare una conference call con l'Eintracht quando Pradè chiama il mio procuratore e dopo cinque minuti mi dice 'Ti amo'...". Di Ribery l'attaccante viola ha grande stima: "Davanti alle critiche non si nasconde, ha le palle". Poi il suo pensiero sul futuro di Chiesa: "Nulla è impossibile, potrebbe restare ancora, ma se vorrà compiere un altro passo la società dovrà tenerne conto". Tanta soddisfazione anche per l'esperienza vissuta a Barcellona: "Mi sono messo a lavorare in silenzio e mi hanno chiamato. Posso dire di aver giocato nel club più importante al mondo". Infine, sollecitato sull'allenatore da cui ha più imparato, Boateng non si sbilancia: "Ho sempre cercato di carpire da ogni fuoriclasse un segreto".