BOATENG, Mi mancava giocare. A Barcellona...

11.09.2019 14:00 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
BOATENG, Mi mancava giocare. A Barcellona...

Kevin-Prince Boateng, centrocampista della Fiorentina ha parlato alla Bild in un'intervista. Ecco le sue dichiarazioni principali: "Mi mancava decisamente giocare, per me e per la mia carriera andare a Barcellona non è stata una buona scelta. Non ero dietro a Suarez, ma molto dietro nelle gerarchie... Ecco perché non vedevo l'ora di giocare di nuovo. Ho dovuto andarmene per essere pronto di nuovo e felice nella mia testa. Dembele? È molto calmo, non parla molto. Per me è ancora come un bambino. Devi prenderlo così com'è e può darsi che arrivi troppo tardi. Ci sono giocatori che lo fanno in segno di sfida, ma per lui è diverso, è proprio come un ragazzino, uno che guadagna molti soldi, uno che è estremamente pubblico. Devi indicarlo nella giusta direzione. Se non impara, allora è colpa sua. Per me, è ancora un ragazzino che è stato gettato in questa grande piscina, improvvisamente ha perso 150 milioni di euro durante la notte e in qualche modo non sa nemmeno come funziona tutto, perché vuole solo giocare a calcio".