ARCH. CASAMONTI, Cs in 2 anni. Stadio? Spero...

10.10.2019 09:00 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
Fonte: Il Corriere dello Sport-Stadio
ARCH. CASAMONTI, Cs in 2 anni. Stadio? Spero...

L’edizione odierna de Il Corriere dello Sport-Stadio propone questa mattina un’intervista all’architetto Marco Casamonti, colui che progetterà il nuovo centro sportivo viola. Ecco le sue parole: “Purtroppo essere tifoso della Fiorentina non è un bene in questi casi, bisognerebbe essere distaccati e io non lo sono. Voglio vedere il nuovo centro sportivo prima di due anni, se fosse per Rocco i lavori partirebbero domani: appena arrivato a Firenze dopo l’acquisto del club e mi disse: abbiamo due priorità, centro sportivo e stadio. Credo che alla fine il Comune di Firenze voglia bene alla fiorentina, così come dimostrato quello di bagnar Ripoli. Purché si faccia veloce. Commisso non ha bisogno di risorse esterne. Il nuovo stadio? Mi auguro che venga fatto alla Mercafir. Spero che il Comune metta le ali, la collaborazione buona. il centro sportivo? In soli quattro mesi Commisso trovato un’aria di 25 ha, bellissima,. In fondo è una data storica. La Fiorentina non aveva niente di proprietà, era tutto in affitto, in concessione. Dopo anni si patrimonializza. Non abbiamo ancora un progetto ma partiremo subito. Da quest’aria si vede la cupola, si sente Firenze il Rocco vuole farne il più bel training Center al mondo. Il contesto è unico. I campi non saranno accostati l’uno all’altro ma sparsi dentro un parco verde. Quanti saranno? Non lo sappiamo ancora ma i campi ospiteranno tutte le squadre, maschile femminile, compresa e le giovanili esclusi i bambini. Commisso vuole farne la casa di tutti. Vuole che i ragazzini respirino il clima della prima squadra e sognino di farne parte. Adesso i giovani della Primavera dormono vicino a campo di Marte, si allenano alle Caldine e giocano al Bozzi. Le donne si allenano a San Marcellino e poi vanno al Bozzi. La sede? Sarà l’altra grande novità. Tutti gli edifici tecnici e amministrativi saranno del centro sportivo. La vera casa della Fiorentina. Un colore dominante? Ci saranno parti in viola naturalmente ma l’idea è seguire la natura in armonia con l’ambiente e guardando Firenze dall’alto”.