POKER DI USCITE

25.05.2018 00:00 di Tommaso Loreto Twitter:   articolo letto 9973 volte
© foto di Federico De Luca
POKER DI USCITE

Probabilmente non sarà oggi il giorno in cui Corvino conoscerà, nei dettagli, il budget per il prossimo mercato. Quello fissato per oggi pomeriggio alle 15:00 dovrebbe infatti essere il consueto Cda tecnico, l'ultimo prima dell'incontro decisivo. E sarà d'altra parte probabilmente solo a metà giugno, quando peraltro la vicenda UEFA Vs. Milan sarà più chiara, che i piani della Fiorentina si faranno concreti, almeno in ambito di scelte di mercato. 

Fino a quel momento, tuttavia, Corvino e Freitas continueranno a monitorare nomi e profili, avanzando sondaggi come capitato con De Paul dell'Udinese e Depaoli del Chievo, o chiedendo informazioni per elementi già seguiti come nel caso di Brignola, Cataldi, Lazzari e Grassi. E se, al momento, le priorità si chiamano Sportiello e Badelj (il primo sempre più lontano mentre si attende una risposta del secondo) in uscita l'obiettivo sarà, di nuovo, monetizzare.

I sicuri partenti come gli uruguaiani Maxi Olivera e Cristoforo, il colombiano Carlos Sanchez e il portoghese Bruno Gaspar saranno in pratica le prime uscite propedeutiche a costituire una buona base economica da reinvestire. Non che si tratti di impresa facile visto che il loro arrivo, scadenzato nel tempo, è costato ben oltre 15 milioni di euro, ma certamente sarà anche grazie a questo poker di cessioni che Corvino e Freitas potranno reinvestire per la squadra del prossimo anno.