IL PROFILO DEL GUERRIERO

 di Dimitri Conti Twitter:   articolo letto 8069 volte
IL PROFILO DEL GUERRIERO

Con la partenza di Nikola Kalinic ormai alle porte - e se la sua destinazione sarà in Italia o fuori in un altro club europeo lo scopriremo presto - la Fiorentina sta studiando le soluzioni migliori per rimpiazzare il centravanti croato nel modo meno doloroso possibile. In particolare la lente d'ingrandimento del dg Corvino sembra essersi posata principalmente su due attaccanti in questo momento: Giovanni Simeone - per tutti Cholito - del Genoa e Ilja Nestorovski del Palermo. Sulla carta, ponendo una valutazione del croato intorno ai 25/30 milioni, con i soldi che entreranno in cassa dalla cessione di Kalinic sarebbe anche possibile finanziare il doppio acquisto.

Oltre alle supposizioni e suggestioni di mercato, però, c'è una peculiarità nella scelta di questi due nomi da parte del dg Corvino: ambedue i profili ricordano, per caratteristiche essenziali, quello dell'attuale punta della Fiorentina. Attaccanti generosi, guerrieri, che antepongono il lavoro sporco di sacrificio al vizietto personale del gol. Undici i gol messi a segno in campionato dall'attaccante macedone del Palermo, uno in più per il Cholito rossoblu: meno delle quindici segnature realizzate da Kalinic, anche se i due contano rispettivamente due e sette anni in meno sulla carta d'identità, cosa che può in qualche modo far appianare i valori in tavola, soprattutto per quanto riguarda il figlio d'arte del Genoa. 10 e 15 milioni circa le valutazioni poste in essere da Palermo e Genoa per i rispettivi attaccanti: la strada è percorribile anche se, quasi inutile ribadirlo, è tutto legato all'uscita a peso d'oro del centravanti croato.