MARIA MAROTTA, Arbitrare in A? Sì, ma se lo merito

01.12.2020 22:00 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
Fonte: ANSA
foto ANSA
foto ANSA
© foto di ANSA

(ANSA) - ROMA, 01 DIC - "Brava Frappart: l'ho vista arbitrare, e non c'era alcuna differenza da un uomo. Che domani diriga Juve-Dinamo in Champions fa scalpore, ma non mi meraviglia". Donne che arbitrano gli uomini. Muri che cadono. Forse presto anche nella serie A italiana. "Da 18 anni sono arbitro e se devo immaginare quando arrivero' fin lassu', dico: 'quando l'avro' meritato, noi donne di discriminazione non vogliamo sentir parlare neanche al contrario", dice all'ANSA Maria Marotta, il fischietto al femminile salita più in alto, commentando la designazione di Stephanie Frappart in Champions. Marotta, 37enne del Cilento, è arbitro internazionale, negli organici della C maschile e ha diretto un mese fa una squadra di B, il Cosenza, nella sfida di Coppa Italia al Monopoli. "L'Italia ha un gran bel movimento al femminile, e io piu' che sentirmi un simbolo ogni volta penso: 'Maria, non fare errori o rovini tutto quello che noi donne abbiamo costruito". (ANSA).