COGNIGNI, Borja non è in vendita. Bernardeschi...

 di Redazione FV Twitter:   articolo letto 9746 volte
© foto di Federico De Luca
COGNIGNI, Borja non è in vendita. Bernardeschi...

Il presidente esecutivo gigliato Mario Cognigni, ospite del Viola Club Scoglio-Nati, ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito ai temi più caldi in casa Fiorentina: "ADV? La sua è stata una reazione dovuta al fatto che non gli sia stato riconosciuto l'impegno. Siamo insieme da tanti anni, ci abbiamo sempre messo passione. Bilancio? Senza la cessione di Marcos Alonso saremmo stati penalizzati come Roma ed Inter. Siamo la società più solida in Italia. Siamo la Fiorentina dei Bernardeschi, Chiesa, Sottil ed altri che arriveranno in prima squadra. Corvino? Il suo ritorno mi è stato consigliato da Diego Della Valle, voleva lavorare con Sousa. Abbiamo pensato solo una volta all'esonero del portoghese: prima di Fiorentina-Napoli. Stadio? Aspettiamo che il Comune faccia tutti i passi, poi entro due anni dovremmo riuscire a realizzarlo. Antognoni? Mi aveva chiesto di utilizzare i primi mesi per imparare. Ora è più vicino al campo, dove rende meglio. Borja Valero? Non mettiamo in vendita nessuno, nemmeno lui. I giocatori devono rimanere convinti, magari il suo procuratore starà sentendo altre proposte. Bernardeschi? Il tempo non ci aiuta, a due anni dalla scadenza o rinnova, o lo vendiamo, o lo teniamo in panchina. Gonzalo? Ha rifiutato una nostra proposta più che rispettosa. E' ancora senza squadra. Pioli? Lo abbiamo scelto perché è un bravo allenatore, italiano e conosce l'ambiente".