SCONCERTI A RFV: "L'ALTERNANZA CABRAL-JOVIC NON FA BENE A NESSUNO DEI DUE. SABIRI? MI TENGO CASTROVILLI

18.11.2022 10:00 di Redazione FV Twitter:    vedi letture
SCONCERTI A RFV: "L'ALTERNANZA CABRAL-JOVIC NON FA BENE A NESSUNO DEI DUE. SABIRI? MI TENGO CASTROVILLI
FirenzeViola.it

Mario Sconcerti è intervenuto a Radio FirenzeViola per parlare del momento della Fiorentina. Il noto giornalista ha detto la sua anche sull'imminente Mondiale in Qatar e sulla possibilità di scovare qualche talento durante la rassegna iridata: "Il mondiale è una vetrina per mettere in mostra il talento, ma non credo che ci siano trattative nel breve termine. Un giocatore che farà bene al Mondiale acquisterà tanto valore e per quello sarà difficile vederli muovere a gennaio, in un mercato di per sé povero. 

Cabral? Mi sorprende in negativo l'alternanza con Jovic, credo non faccia bene a nessuno dei due. Se dovesse partire a gennaio andrà sostituito. O spunta un'occasione o sennò diventa davvero complicato trovare un bel centravanti, magari in prestito. Mercato? Con l'acquisto di Luis Alberto ci sarebbe un salto di qualità; credo che la Lazio possa aprire al prestito a gennaio per poi vendere lo spagnolo a giugno; se invece si deve puntare a prendere Sabiri io mi terrei Castrovilli. Abbiamo tanti giocatori validi in quel ruolo. Il marocchino è un buon giocatore ma non mi scalda, è un profilo alla Bajrami che non fa la differenza, difficilmente farebbero svoltare la squadra".

Infine, Sconcerti ha detto la sua anche sulla situazione di Nico Gonzalez: "Devo rivedere l'idea che mi ero fatto. Anche con l'Argentina si è allenato a parte e abbiam visto com'è andata a finire. Ha fatto resistenza nel rientrare in campo ma perché evidentemente c'era un problema. La valutazione va fatta su quanto il ragazzo abbia voglia di continuare con questa squadra. Non credo che sarà un ragionamento per gennaio, in caso le strade si potrebbero dividere in estate. Che come calciatore fosse fragile fisicamente lo si sapeva, veniva da stagioni con tanti infortuni ed evidentemente è una delle sue caratteristiche".