LA PREPARAZIONE E LE CONOSCENZE DI PRANDELLI PER METTERE ORDINE IN CASA VIOLA. PEDRO: A FINE ANNO IN ARRIVO IL RISCATTO DEL FLAMENGO

13.11.2020 11:35 di Tommaso Loreto Twitter:    Vedi letture
LA PREPARAZIONE E LE CONOSCENZE DI PRANDELLI PER METTERE ORDINE IN CASA VIOLA. PEDRO: A FINE ANNO IN ARRIVO IL RISCATTO DEL FLAMENGO

Come dopo la burrasca è cambiata la luce in casa viola, la navigazione della Fiorentina può riprendere lasciandosi alle spalle le acque agitate di qualche settimana fa. L’arrivo di Prandelli sembra essere il punto di svolta necessario per resettare un po’ tutto, e non poteva essere altrimenti. Ripartire dopo la sosta con le solite contraddizioni avrebbe reso tutto più complicato, il ritorno su quella panchina da parte di chi la conosce forse come nessun altro può essere il miglior aneddoto all’agitazione. Prandelli può riportare ordine, in campo e fuori, grazie alla sua personalità e alla conoscenza di un mondo fiorentino che è diventato il suo nel tempo. Se il recente passato del tecnico dovrà essere invertito in termini di gioco e risultati, le competenze e la stessa maturazione dell’allenatore non sono in discussione.

Non è un caso che Prandelli abbia stupito un po’ tutti per come si è ripresentato davanti ai microfoni e sul rettangolo di gioco. Lo stesso rientro al centro sportivo ha colpito per voglia ed entusiasmo, certo, ma anche per la preparazione con la quale il tecnico si è rivisto in campo. Non ha lasciato nulla al caso nel momento in cui è arrivata la chiamata della Fiorentina e d’altronde già da mesi il lavoro di aggiornamento è proseguito sulla scia dell’ultima esperienza italiana in Serie A. Adesso c’è soprattutto da lavorare sotto l’aspetto tattico, valutando il cambio di modulo da scegliere tra il 433 e il 4231, e anche psicologico almeno a giudicare dalle fragilità mostrate dalla squadra troppo spesso rimontata, ma le prospettive si sono rasserenate

Intanto complice la sosta campeggiano le prime idee di mercato ed è pressoché inevitabile che di Fiorentina si parli in ottica attaccante. Di certo, prima ancora dell’apertura della finestra invernale, in casa viola si attende la fumata bianca per il riscatto del Flamengo nei confronti dell’attaccante Pedro. Il centravanti resta un profilo sul quale la Fiorentina vanta un ulteriore controriscatto, ma solo in caso di futura cessione dei brasiliani, e comunque quella in viola è ormai una storia chiusa. Non era soltanto un oggetto misterioso l’attaccante arrivato a Firenze nell'estate di un anno fa, eppure per caratteristiche e peculiarità Pedro resta distante dalle dinamiche di campionati europei come quello italiano, tedesco o persino inglese, e seppure in Portogallo non manchino estimatori per il momento è destinato a restare al Flamengo. Ai viola andranno circa 16 milioni, rientro superiore all’esborso di 11 di un anno fa, magari da investire direttamente a gennaio in un reparto offensivo che finirà sotto la lente d'ingrandimento.

Tommaso Loreto - Direttore www.firenzeviola.it