HA VINTO LA JUVE E IL RINVIO CONDIZIONA IL CAMPIONATO. FIORENTINA GIÀ DI RITORNO A FIRENZE DOPO UN VIAGGIO INUTILE

29.02.2020 12:40 di Pietro Lazzerini Twitter:    Vedi letture
HA VINTO LA JUVE E IL RINVIO CONDIZIONA IL CAMPIONATO. FIORENTINA GIÀ DI RITORNO A FIRENZE DOPO UN VIAGGIO INUTILE

Dopo una settimana di tira e molla, a 6 ore dal fischio d'inizio previsto per le ore 18 di oggi, Udinese-Fiorentina è stata rinviata al 13 maggio, con conseguente spostamento della finale di Coppa Italia a mercoledì 20 maggio. Una decisione che arriva dopo che giovedì il Governo tramite un decreto legge aveva deciso di far giocare cinque gare senza pubblico per rispondere alla crisi per l'epidemia del coronavirus. Fin da subito, l'Udinese si era espressa in modo negativo su questa decisione, cercando in ogni modo di far rinviare la partita almeno a lunedì per avere la possibilità di aprire la sfida al pubblico. Alla fine, grazie anche alla pressione della Juventus per rimandare la sfida di domani sera contro l'Inter e all'indecisione dell'Esecutivo, i friulani l'hanno avuta in qualche modo vinta, visto che a maggio si presume che si possa giocare a porte aperte. 

Una situazione che ha il sapore dell'assurdo, visto che si è arrivati a pochissime ore dal fischio d'inizio prima di prendere una decisione che poteva essere banalmente presa in precedenza. C'era la paura di dare un'immagine sbagliata all'estero? Rinviando la partita, il Governo ha dato ulteriore sensazione di pericolo e paura a proposito dei contagi da coronavirus. La Lega calcio invece si è piegata alla volontà dei club non tenendo in considerazione il regolare svolgersi del campionato e creando non pochi grattacapi in chiave Euro 2020, visto che Mancini avrà a disposizione i giocatori a una ventina di giorni dall'esordio contro la Turchia. Una decisione che tiene conto solo degli interessi di alcune società, Juve in testa, e poco o niente dello sport e del campionato stesso. 

Più di qualcuno dovrebbe iniziare a pensare come minimo a delle scuse se non alle dimissioni direttamente, visto che ciò che sta accadendo in queste ore è assurdo al di là dell'allarme per il coronavirus. La Fiorentina ha rifiutato il rinvio all'11 marzo o a lunedì prossimo, chiedendo e ottenendo quanto meno di giocare con le altre a metà maggio. Una piccolissima vittoria nel mezzo di una situazione senza senso. Intanto i viola hanno effettuato un viaggio inutile a Udine col rischio sanitario che non è stato ovviamente aggirato e spendendo anche per prenotazione, viaggi ecc. La Fiorentina tornerà subito a Firenze iniziando a preparare la prossima giornata contro il Brescia. A meno che nel corso della settimana a qualcuno non venga in mente di bloccare tutto...