FUMATA BIANCA: ITALIANO, CI SIAMO. RINNOVO OK, ECCO LE CIFRE. STAVOLTA NON C’È LA CLAUSOLA. ORA PUÒ PARTIRE IL MERCATO: JOVIC IL PRIMO COLPO, IL VALZER DEI PORTIERI

20.06.2022 11:05 di Mario Tenerani   vedi letture
FUMATA BIANCA: ITALIANO, CI SIAMO. RINNOVO OK, ECCO LE CIFRE. STAVOLTA NON C’È LA CLAUSOLA. ORA PUÒ PARTIRE IL MERCATO: JOVIC IL PRIMO COLPO, IL VALZER DEI PORTIERI

Il lungo conclave viola - un po’ troppo lungo, forse - ha prodotto la fumata bianca. Le parti dopo cene divertenti, incontri-scontri e musi lunghi, hanno trovato la sintesi per andare avanti. Considerando i momenti bui non è poco. Italiano ha rinnovato e adeguato il suo contratto per altri due anni e un’opzione sul terzo. Il sì è arrivato per 2 milioni netti a stagione compresi i bonus, facilmente raggiungibili, più l’opzione per il terzo anno. Tecnicamente Italiano aveva già il contratto fino al 2023, quindi il secondo anno viene adeguato alle nuove condizioni, poi c’è l'altro fino al 2024 ed eventualmente l’opzione per quello successivo. 

Lo annunceranno nei prossimi giorni, ma stavolta non ci sarà clausola rescissoria, stante quanto è trapelato. Si tratta ormai solo di ore. La società ha capito che Italiano meritava un trattamento giusto e l’allenatore ha compreso le ragioni del club. C’è stata discussone, ma nel calcio è la normalità

Era chiaro che la convergenza di interessi era più forte di uno scontro reale, ma un po’ di timore c’è stato. Adesso è svanito. 

Con questa notizia comincia ufficialmente il mercato. Che ufficiosamente era già partito. 

Jovic è vicino, nel senso che la Fiorentina tratta il prestito con diritto di riscatto. Ormai da molti giorni il club viola segue questa pista che avrebbe alcuni vantaggi: l’esperienza internazionale, il passato nel Real, la voglia di rifarsi dopo un periodo spesso all’ombra di Benzema. 

Resta in piedi anche l’ipotesi Pinamonti, centravanti classe ’99 che a Empoli ha fabbricato una stagione molto bella. Potrebbe rientrare nell’affare Milenkovic o anche no. 

Sicuramente la Fiorentina ha bisogno di un attaccante centrale, a prescindere dall’esplosione di Cabral che speriamo si concretizzi. 

Capitolo portiere: Cragno era vicino ai viola, poi si è allontanato. Sembra che il raffreddamento col Cagliari sia nato per la formula: i sardi pretendevano almeno un diritto riscatto legato al prestito. Dopo lo stop alla trattativa il numero uno fiorentino si è avvicinato al Toro e verso Firenze si incamminato Vanja Milinkovic-Savic, nome che non infiamma la tifoseria, ma che potrebbe coprire le spalle a Terracciano. In questo modo sarebbe l’ultimo titolare della porta viola a ripartire tra i pali. Il granata sbarcherebbe con la formula del prestito. 

Inizia una settimana certamente importante, non solo per Italiano.