FIORENTINA, PER ESSERE AMBIZIOSI ANCHE NEL 2023 SERVE QUALCHE AGGIUSTAMENTO. UN DIFENSORE CENTRALE ALL'ALTEZZA DELLE ASPETTIVE DEL CLUB QUASI UNA PRIORITA'. ZURKOWSKI AI SALUTI, POTREBBE ANCHE ESSERE UN RIMPIANTO

27.11.2022 11:39 di Luca Cilli Twitter:    vedi letture
FIORENTINA, PER ESSERE AMBIZIOSI ANCHE NEL 2023 SERVE QUALCHE AGGIUSTAMENTO. UN DIFENSORE CENTRALE ALL'ALTEZZA DELLE ASPETTIVE DEL CLUB QUASI UNA PRIORITA'. ZURKOWSKI AI SALUTI, POTREBBE ANCHE ESSERE UN RIMPIANTO

Considerato che anche nel 2023 la Fiorentina sarà una squadra ambiziosa ed intenzionata a migliorare i propri risultati sportivi, come hanno sottolineato i dirigenti in più di una circostanza, qualcosa dovrà essere rivisito. Nella prima parte di stagione infatti non tutto è andato per il verso giusto e soprattutto il campo ha detto, risultati alla mano, che non tutte le scelte sono state illuminate. C'è comunque la possibilità di rimediare perchè la lunga sosta per il Mondiale offre il vantaggio di ragionare con calma su quanto accaduto, e valutare senza fretta cosa serve per vivere da protagonista il nuovo anno. 
Una delle criticità della Fiorentina non è stata solamente la fase offensiva, peraltro risolta in corsa grazie anche al cambio del modulo rispetto a quello di partenza e dalle scelte nette, chiare e lineari fatte da Italiano. La problematica che invece resta ancora aperta riguarda la difesa. Ad eccezione di Nikola Milenkovic che anche con la Serbia in Qatar sta dimostrando con i fatti di essere un calciatore di primo livello, il resto del reparto difensivo non ha offerto le necessarie garanzie che al contrario servono a chi, come la Fiorentina, vuole giocare per raggiungere determinati traguardi. Il mercato di gennaio è l'occasione giusta per provare a rinforzarsi con l'innesto di un centrale di un certo spessore e magari anche con quella esperienza internazionale che non guasta mai. Igor e Martinez Quarta al momento sono stati ondivaghi nelle prestazioni, Luca Ranieri è un terzino adattato a fare il centrale ed ha ancora bisogno di giocare con continuità per migliorare e migliorarsi. Per tutti questi motivi, e per come sono andate le cose nella prima parte di stagione, alla Fiorentina servirebbe un difensore con determinate caratteristiche. 
Le scelte e le valutazioni riguarderanno anche coloro i quali non faranno più parte del progetto tecnico. Fra questi c'è anche Szymon Żurkowski. Il grande campionato vissuto con l'Empoli di Andreazzoli aveva indotto a pensare che anche nella Fiorentina di Vincenzo Italiano avrebbe avuto modo di continuare il suo percorso di crescita. Ed invece il ritorno alla base è stato caratterizzato da infortuni, contrattempi e scelte da parte dell'allenatore che di fatto lo hanno messo ai margini della Fiorentina. Il centrocampista al momento è uno degli obiettivi della Sampdoria che vorrebbe ripartire proprio da lui per tentare la rincorsa ad una complicata salvezza. Żurkowski avrà modo di valutare la proposta, l'unica certezza è che il suo futuro sarà lontano da Firenze. Considerate le qualità del calciatore per la Fiorentina c'è il rischio anche che possa diventare un rimpianto. Dovrà essere presa una decisione anche per Alessandro Bianco. L'idea di rifiutare le tante proposte di prestito che sonno arrivate per lui la scorsa estate poteva essere giusta nel caso in cui il giovane regista avesse avuto modo non solo di allenarsi con la prima squadra, ma anche di giocare di tanto in tanto. Visto che le cose sono andate diversamente, sarebbe opportuno per Bianco e per la società mandarlo a giocare altrove anche per valutare ulteriormente quelle che sono le qualità ed i margini di crescita del classe 2002.