CASTROVILLI NON SI MUOVE DA FIRENZE. CHIESA: LA JUVENTUS CI PROVERÀ CON LE CONTROPARTITE UNA VOLTA CEDUTI BERNARDESCHI O DOUGLAS COSTA. LA SITUAZIONE DI MILENKOVIC E DELLE MANOVRE PER L'ATTACCO

09.08.2020 00:00 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
Fonte: Niccolò Ceccarini per Firenzeviola.it
CASTROVILLI NON SI MUOVE DA FIRENZE. CHIESA: LA JUVENTUS CI PROVERÀ CON LE CONTROPARTITE UNA VOLTA CEDUTI BERNARDESCHI O DOUGLAS COSTA. LA SITUAZIONE DI MILENKOVIC E DELLE MANOVRE PER L'ATTACCO

Da Chiesa a Milenkovic, passando per l'attacco e Castrovilli: l'esperto di mercato Niccolò Ceccarini fa il punto sulle trattative che coinvolgono la Fiorentina a poco meno di un mese dall'inizio ufficiale del calciomercato.

Ceccarini, non possiamo non partire dalla situazione che più di tutte inciderà sulle vicende viola: quella legata a Federico Chiesa.
"Direi che è cominciato il mese decisivo per il suo futuro. Qualcosa si potrebbe muovere,soprattutto sul fronte Juventus. Ufficialmente ad oggi Federico non è un obiettivo dei bianconeri, ma potrebbe tornare ad esserlo presto se partirà uno tra Bernardeschi o Douglas Costa. Già l’anno scorso ci avevano provato senza riuscirci grazie alla presa di posizione del presidente Commisso che lo tolse subito dal mercato. La situazione ora è diversa. Non esistono veti alla cessione, anche se la valutazione rimane alta, intorno ai 70 milioni di euro. Visto che non ci sono stati segnali per un possibile rinnovo (il contratto è in scadenza nel giugno 2022), è arrivato il momento delle scelte. All’orizzonte si preannuncia uno scenario nuovo. La Fiorentina potrebbe abbassare le sue pretese, non nel senso del valore assoluto di Chiesa ma cominciando ad accettare contropartite tecniche. La Juventus presentando un’offerta economica e aggiungendo un paio di giocatori graditi alla Fiorentina può farcela. Se i bianconeri dovessero vendere uno tra Bernardeschi e Douglas Costa, avrebbero una parte cash importante da investire nell’operazione con la società viola. E nella lista dei papabili ci sono sicuramente Romero e Pellegrini. Il centrale argentino potrebbe fare al caso della Fiorentina, che peraltro non ha alcuna intenzione di cedere Milenkovic al quale cercherà di rinnovare il contratto in scadenza nel giugno 2022. A sinistra i viola hanno decisamente bisogno di rinforzarsi. Pellegrini, reduce da una buona stagione a Cagliari, potrebbe diventare una soluzione molto interessante. Difficile pensare invece alla pista estera per Chiesa. United e Newcastle non hanno approfondito il discorso".

Citava Milenkovic, al centro di molte voci di mercato: qual è la sua situazione?
"È normale che piaccia a tutti i top club, ma la Fiorentina non lo mette sul mercato, anche perché lo ha chiesto espressamente Iachini. C’è da capire cosa potrebbe succedere davanti ad un'offerta molto importante, ma ad oggi il serbo resta a Firenze. Inter, Milan e le altre sono avvertite”

Situazione simile per Castrovilli?
"Io punto sul rinnovo: Castrovilli non si muove da Firenze. La Roma vuol fare le cose in grande con il nuovo presidente, ma Castrovilli resta. La Fiorentina lavora al rinnovo fino al 2025".

Ultima domanda sull'attacco che stuzzica le fantasie dei tifosi: come si sta muovendo la Fiorentina?
"La certezza che ho è che la società cerca un attaccante centrale e una volta preso verrà dato in prestito Vlahovic. Questo è sicuro, sul resto ancora è presto. Mandzukic è un’occasione. Piatek e Belotti sono profili che piacciono, ma alle richieste attuali non vedo come la Fiorentina possa farcela. A meno che non venga ceduto Chiesa: in quel caso cambia tutto"