BARONE È ARRIVATO: ORA L’INCONTRO CON BATI. CHIESA SUPER BOMBER AZZURRO. IL MERCATO ENTRA NEL VIVO: FIORENTINA SQUADRA AMBIZIOSA

17.06.2019 00:00 di Mario Tenerani   Vedi letture
BARONE È ARRIVATO: ORA L’INCONTRO CON BATI. CHIESA SUPER BOMBER AZZURRO. IL MERCATO ENTRA NEL VIVO: FIORENTINA SQUADRA AMBIZIOSA

La Fiorentina di Commisso scalda i motori, Barone è già rientrato a Firenze. E se le indiscrezioni sono giuste, ci rimarrà a lungo perché dovrebbe essere proprio lui l’uomo di fiducia di Rocco Commisso. E’ possibile anche che alla fine non arrivi nessun amministratore delegato. Si erano fatti i nomi di Gandini e Scolari, ma Barone ha tutti i requisiti per guidare il gruppo di lavoro, considerando anche la sua conoscenza del calcio. Dicono sappia tutto del nostro pallone. 

Pradè, Montella e Joe si sono già visti, come ampiamente dimostrato da un post su Instagram dello stesso allenatore viola. Ci sono molte cose a cui pensare; intanto verificare quali giocatori possono essere considerati nella super lista di 43 uomini a carico della Fiorentina. Il rebus è Chiesa, ma ci sono tanti altri profili da valutare. L’idea è quella di creare una squadra di qualità, ambiziosa, con le giusti dosi di gioventù insieme a quelle dell’esperienza. Solo con questa ricetta si può sperare di raggiungere un obiettivo. 

Il mercato, dunque, entra nel vivo: dopo aver definito il gruppo dirigenziale, confermato l’allenatore, adesso tocca ai giocatori.

L’altra questione riguarda Batistuta: l’argentino è tornato dalla Sardegna dove ha partecipato ad un torneo di golf e adesso è pronto a discutere della sua posizione con la Fiorentina. In questo giorni ci sono stati dei contatti telefonici con Joe Barone, tanto che le notizie provenienti dagli Stati Uniti davano per fatto l’accordo tra il Re Leone e la società viola. In realtà non è così perché è da definire ancora il ruolo: la questione economica non c’entra niente. E’ subordinata alla veste di Batistuta. Si respira, per altro, un certo ottimismo anche perché le parti sono interessate a trovare la giusta sintesi. Batistuta può lavorare qui o anche in Sudamerica a secondo delle esigenze del club di Commisso. La speranza è che il summit tra Barone e Gabriel sprigioni una fumata bianca.

Infine, si fa per dire, Federico Chiesa: il viola ha debuttato nel girone degli Europei Under 21 con una doppietta (azzurrini vincenti 3-1) alla Spagna, marcando ancora una volta il territorio. Il diamante viola - valore di mercato tra i 70 e gli 80 milioni di euro - ha ricevuto i complimenti del suo nuovo presidente, Rocco Commisso: “Una grande emozione - ha detto - e grandissimo Federico, che gioia! Forza azzurri e forza Federico”. 

Il presidente della Fiorentina tra poco dovrà affrontare la questione della permanenza a Firenze di Chiesa, ma stante anche le ultime dichiarazioni la sua volontà di trattenerlo è ferrea. Commisso vorrebbe edificare la nuova Fiorentina intorno al suo gioiello. I tifosi lo sperano.