ALTRO GIRO, ALTRA CORSA: A CAGLIARI DUSAN O BOA? STADIO: UNA PARTITA GIOCATA SOTTO LA PIOGGIA

08.11.2019 00:00 di Tommaso Loreto Twitter:    Vedi letture
ALTRO GIRO, ALTRA CORSA: A CAGLIARI DUSAN O BOA? STADIO: UNA PARTITA GIOCATA SOTTO LA PIOGGIA

Quello di Vlahovic è il nome sulla bocca di tutti. L'attesa per vedere nuovamente dal primo minuto l'attaccante serbo dopo quel primo Fiorentina-Napoli di fine agosto si fa persino spasmodica, e certo non hanno aiutato le prestazioni di Boateng nelle prime due sfide senza Ribery squalificato. Nella Fiorentina di scena domenica a Cagliari sembra essere sostanzialmente questo il dubbio principale di formazione, Vlahovic e il Boa si giocheranno la maglia accanto a Chiesa in un 3-5-2 che potrebbe ritrovare Lirola sulla corsia destra dopo gli esperimenti Sottil e Ghezzal. Quanto a Caceres ancora ieri l'uruguaiano lavorava a parte, difficile immaginarlo titolare contro il grande ex Simeone, più probabile che con Milenkovic e Pezzella ci sia uno tra Ranieri, Venuti o Ceccherini. 

Quella di domenica, sulla carta, è sfida importante per i viola, sia per valutare da vicino la crescita del gruppo al cospetto di una squadra che viaggia sulle ali dell'entusiasmo, sia per testare le ambizioni europee. Con molte pretendenti all'alta classifica in forte difficoltà (leggere alla voce Milan o Napoli alle prese con problemi tra loro diversi) sembra esserci tutta la possibilità di un inserimento dei viola nella corsa a una qualificazione in Europa League. Forse ancora presto per immaginare futuri traguardi, tanto più con l'incognita di un mercato di gennaio di mezzo, ma certamente una prospettiva da non trascurare.

Intanto da ieri filtrano le prime risposte ufficiali della Soprintendenza sull'eventualità, da tempo archiviata per la verità, di ritoccare il Franchi. L'idea iniziale di Commisso di avvicinare le curve va oltre i margini consentiti d'intervento, tanto da allontanare l'ipotesi di mettere mano sull'impianto del Campo di Marte per lavorare più in direzione Mercafir. Dall'amministrazione comunale piovono rassicurazioni sui tempi ma anche riferimenti chiari a quella che sarà l'asta per la messa in vendita dei terreni. Con il proprietario americano di ritorno in città a fine mese, anche e soprattutto per illustrare i progetti relativi al centro sportivo a Bagno a Ripoli, è lecito attendersi nuovi sviluppi di una partita diventata negli ultimi anni tutt'altro che appassionante. Figuriamoci per chi, domenica scorsa, si è comunque sorbito 90 minuti di pioggia per veder pareggiare la Fiorentina con il Parma.

Tommaso Loreto - Direttore www.firenzeviola.it