A SQUADRA E PIOLI LA RISPOSTA (SUL CAMPO) ALLE CRITICHE. MERCATO: A GENNAIO L'ANTICAMERA DI UN'ESTATE DI FUOCO

23.11.2018 00:00 di Tommaso Loreto Twitter:   articolo letto 4478 volte
© foto di Federico De Luca
A SQUADRA E PIOLI LA RISPOSTA (SUL CAMPO) ALLE CRITICHE. MERCATO: A GENNAIO L'ANTICAMERA DI UN'ESTATE DI FUOCO

Finalmente ci siamo. Non è dato sapere perchè, eppure la terza sosta del campionato, l'ultima del 2018, è filata via lentamente, rallentata dalla delusione per il quarto pareggio di fila raccolto a Frosinone. Due settimane nelle quali non è mancato nemmeno un filo di nervosismo da parte di Pioli, poco propenso a sentir raccontare del suo sfogo nello spogliatoio dopo l'ultima gara, e ancor meno felice delle critiche piovute sulla sua squadra. Tattica o meno non resta che augurarsi che la voglia di riscatto la faccia da padrone a Bologna, in campo e in panchina, perchè i tre punti servono come il pane. 

Da parte sua la società si sta già preparando alle prossime finestre di mercato dove sarà costretta a giocare, come minimo, in difesa. Le insistenti voci provenienti dall'Inghilterra sull'interesse di Mourinho nei confronti di Milenkovic anticipano l'asta che potrebbe scatenarsi a fine stagione sui gioielli viola, a cominciare da quel Federico Chiesa che piace da morire alle big italiane come Juve e Inter. A gennaio l'input resta quello di non liberare nessuno, ma sarà certamente l'anticamera di un mercato estivo dove le offerte potrebbero essere da giramento di testa. 

E dire che le idee agli uomini mercato della Fiorentina non mancano, visto che i nomi sui vari taccuini si sprecano. In attacco, dove il trequartista Giorgi Chakvetadze del Genk piace al pari di Pereyra del Watford o El Ghazi dell'Aston Villa che hanno più o meno lo stesso ruolo, ma anche a centrocampo dove dopo Berge e Zurkowski è spuntati il profilo di Thiago Maia del Lille. Operazioni al momento complicate, per i noti paletti economici che limitano le mire viola, ma che in un futuro non troppo lontano potrebbero tornare d'attualità a patto di una cessione estiva che possa rimpinguare il portafoglio a disposizione di Corvino e Freitas. 

Tommaso Loreto - Direttore www.firenzeviola.it