CINCOTTA, Lottiamo per più obiettivi: uno alla volta

14.02.2020 15:30 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
© foto di Massimiliano Vitez/Image Sport
CINCOTTA, Lottiamo per più obiettivi: uno alla volta

Antonio Cincotta, allenatore della Fiorentina Women's ha parlato alla vigilia della partita contro il Sassuolo al sito ufficiale del club, ViolaChannel.tv. Di seguito le sue dichiarazioni.

Il Sassuolo può rivelare sorprese? "È una squadra con tanti giovani talenti e non mi meraviglia la sua posizione in classifica, sapevamo dall’inizio che sarebbe stata competitiva. Abbiamo preparato la gara con attenzione capillare: il Sassuolo ha solidità difensiva e una Sabatino per cui i numeri parlano da sé.

Cosa avete tratto come gruppo dalla vittoria di Milano in Coppa Italia? "Dopo Milano ho detto alle ragazze che quella partita deve essere una lezione di umiltà. Abbiamo vinto una battaglia non una guerra, nessuna deve pensare che il cammino sia in discesa, dobbiamo prepararci a sputare sangue per andare avanti. Una battaglia per volta".

È un impegno che non vi permetterà il turnover e richiederà uno sforzo dall'infermeria. "Sì, abbiamo ancora alcune ragazze in infermeria, stiamo valutano le condizioni di Mauro ma non si sente ancora al 100% e per Clelland con lo staff sanitario stiamo perfezionando la sua forma. Non facciamo turnover ma abbiamo alcune giovani al Torneo di Viareggio, questo a prova che c’è coordinamento e grande attenzione della Prima squadra verso settore giovanile e i suoi impegni".

All'andata decise Janni Arnth e nelle ultime giornate una Bonetti eccellente. "Ciò che mi dà più soddisfazione è il gioco di squadra, sempre di alto livello e offensivo, le geomentrie variabili e l’abnegazione. Le vittorie le porta il gruppo, il singolo eccelle quando la squadra lo mette a risalto".

Dopo questa tornerete a giocare in casa a marzo. "Il fattore campo nel calcio femminile è più relativo, raramente giochiamo davanti ad un grande pubblico ma la cosa che posso testimoniare nei 4 anni che sono qui - in qualunque campo di Italia - è che non è mai mancata la bandiera della Fiorentina sugli spalti. Domani avremo bisogno dei nostri tifosi perché siamo in lotta per Scudetto, Champions League e Coppa e non possiamo farcela da soli. Con i tifosi riusciremo a fare quel passo in più e noi faremo di tutto per meritarci il loro supporto".