CHIESA, Sogno l'EL. Tifosi arrabbiati? Mio padre...

 di Redazione FV Twitter:   articolo letto 9562 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
CHIESA, Sogno l'EL. Tifosi arrabbiati? Mio padre...

Presente per la prima volta nel ritiro dell’Under-21, l’esterno della Fiorentina Federico Chiesa - alla sua prima convocazione - ha parlato in conferenza stampa del momento che sta vivendo: “Penso che questa Under abbia messo le basi per un grande futuro, ci sono tanti giovani che stanno emergendo e facendo molto bene" - ha detto il numero 25 della Fiorentina - "La mia crescita personale? Sono maturato esponenzialmente da dicembre a questa parte, è stato un salto grande rispetto alla Primavera e mi devo ancora abituare a tutte le situazioni, per me è quasi tutto nuovo. Come uomo sono maturato moltissimo. Il rapporto con Sousa? Lo ringrazierò sempre, fin dal primo giorno di ritiro ha sempre creduto in me - ha proseguito il classe '97 - "in tre giorni ha deciso il mio futuro. Contro la Juve ha scelto di mandarmi in campo, è stato molto coraggioso perché ha visto in me del potenziale. La figura di mio padre? Non dà mai consigli tecnici, quelli li lascia ai miei allenatori. Spesso mi aiuta sotto gli aspetti comportamentali, mi ha aiutato a capire alcuni momenti come ad esempio la contestazione dei tifosi viola dopo l’eliminazione dall’Europa. La stagione della Fiorentina? Stiamo affrontando bene questo momento, stiamo ottenendo ottimi risultati che ci stanno facendo sperare nell’Europa: capisco la rabbia dei tifosi perché nessuno si sarebbe aspettato un’uscita così rapida dall’EL… ma quella contro il Borussia è stata un’eliminaizone molto strana. Kalinic un esempio? Quello che ha fatto a gennaio è un bel messaggio non solo per me ma per tutto il calcio, la passione viene prima dei soldi. Il mio sogno? Raggiungere l’Europa League con la Fiorentina a fine stagione e l’Europeo con l’Under-21”.